Nell’ambito delle attività di job-shadowing avviate nel precedente anno scolastico tra la nostra scuola, I.P.S.S.E.O.A. Karol Wojtyla, e la FELT-School, patrocinata dall’Associazione “Continuing Education” e in collaborazione con il “Center for Excellence in Gastronomy” della Repubblica di Moldova, i docenti Carlo Ciaramidaro, Laboratorio di Cucina, Anna Chiarenza, Lingua e Cultura Inglese, Mario Rinaldi, Laboratorio di Cucina, sono stati ospiti della FELT-School dal 11 al 18 settembre 2017 nella Repubblica di Moldova. La visita ha permesso ai docenti di visitare il Centro di Eccellenza nei Servizi di Trasformazione Alimentare di Bąlti, la Scuola Professionale di Cupcini, la Scuola Professionale nr. 1 di Cahul, la Scuola Professionale di Stefan Voda, di conoscere le tradizioni culturali, folkloristiche e culinarie moldave e di stringere nuovi e proficui contatti con i docenti delle scuole moldave.

I docenti sono stati accolti con grande cordialità. All’ingresso delle scuole, gli studenti con indosso i costumi tradizionali hanno offerto il tipico pane, simbolo di prosperità e abbondanza, accompagnato dal sale che simboleggia la stabilità dell’amicizia e la volontà di conservarla allontanando ogni negatività che possa intaccarla.

 

Tutte le scuole si sono prodigate nel fare degustare i piatti tipici accompagnandoli con il vino locale. La Repubblica della Moldova vanta tra le cantine più vaste e ricche del mondo, come Milestii Mici e Cricova. La scuola di Cahul ha ricreato al suo interno la Casa Mare (la Grande Camera), la migliore stanza decorata della casa, dove si celebrano tutti i più importanti eventi della famiglia. Nella Casa Mare siamo stati accolti con grande calore e abbiamo assistito a una rappresentazione teatrale nei costumi tipici rallegrata dalle canzoni tradizionali moldave cantate dagli studenti.

Tra una masterclass e l’altra abbiamo anche avuto il tempo di visitare i musei locali, come il Museo dell’Ecologia e quello della Storia annesso alla scuola di Stefan Voda. Una breve visita alla capitale Chisinau ha permesso di assistere a uno spettacolo del balletto dell’Opera di Mosca.

Le masterclass sui piatti tipici siciliani (pasta alla Norma, arancini, cannoli, e altri piatti siciliani) tenute dai docenti Ciaramidaro e Rinaldi hanno rappresentato il clou dello scambio e sia i docenti che i discenti hanno seguito con grande interesse, attenzione ed entusiasmo la preparazione dei piatti, apprezzandone infine la prelibatezza.

 

 

 

 

 

Le colleghe di lingua inglese hanno partecipato al workshop sulla glottodidattica tenuto dalla prof.ssa Chiarenza che si è concluso con l’elaborazione di materiale didattico in lingua inglese utilizzando foto e filmati delle masterclass dei colleghi siciliani e moldavi.

Il rientro a Catania è stato velato di tristezza per la consapevolezza di dover lasciare tanti amici, ma con la speranza di rivederli a marzo 2018 a Catania.

Rivolgiamo un vivo ringraziamento ai Dirigenti Scolastici delle scuole che ci hanno ospitato:

Mrs. Sivia Proţiuc, Centro di Eccellenza per i Servizi di Trasformazione Alimentare di Bąlti,

Mrs. Violeta Camerzan, Scuola Professionale di Cupcini,

Mr. Oleg Miron, Scuola professionale nr. 1 di Cahul,

Mr. Arpentii Boris e il vicepreside Vladimir Baligari, Scuola Professionale di Stefan Voda

e anche alla FELT-School, all’associazione Continuing Education e alla fondazione “Liechtenstein Development Service” per la preziosa opportunità offerta alla nostra scuola e ai suoi docenti.

 

 

 

Prof.ssa Anna Chiarenza