Giorno 18 Dicembre , presso la chiesa di S.Chiara ,la Comunità di S.Egidio ha organizzato per i bambini della Scuola della Pace la cena di Natale. Come ogni anno il nostro Istituto ha offerto la cena , il servizio, l’animazione ; l’organizzazione  dell’evento è stata curata dai docenti, dagli studenti ,dagli assistenti tecnici del plesso di via Raccuglia  e alla cena c’erano in tanti, anche degli altri plessi . Il nostro “gancio” con la Comunità è stato come sempre il prof Perricelli .Quest’anno sono state coinvolte altre scuole e gli scout per il servizio. Che dire ? le immagini parlano chiaro..bambini figli di migranti, bambini di famiglie poco ambienti , nomadi  Solo Bambini che si entusiasmano alla vista di Babbo Natale, che hanno gli occhi che brillano di fronte ad un pacchetto ,che gridano, giocano fanno baccano come tutti i bambini .Momenti di gioia e condivisione ai quali gli insegnanti “vecchi” siamo abituati e che diventano una bella esperienza per i ragazzi che la fanno per la prima volta e che si spera lasci il segno e non rimanga una parentesi prefestiva. Ci sono ancora alcuni ex alunni che fanno parte dei volontari che fanno doposcuola a questi bambini e vederli, grandi, diversi ma sempre li pronti a regalare un sorriso a mettere a disposizione un po’ del proprio tempo ti fa pensare che” al di là di tutto qualcosa la scuola ha loro insegnato..!”

Giorno 20 Dicembre è stata la volta del pranzo di Natale per i ragazzi di Villa Angela, sta volta in campo per l’organizzazione tutto il plesso di Via Anfuso ,insegnanti ,ragazzi, assistenti tecnici, personale Ata tutti hanno dedicato il proprio tempo affinché risultasse una giornata speciale , in cucina si sono avvicendate varie brigate con gli insegnanti che non hanno mai guardato l’orologio ,i ragazzi dell’Interact, oltre alle loro mansioni “ufficiali” per quasi un mese hanno raccolto giocattoli e libri ,catalogati,impacchettati e selezionati per le vari manifestazioni.. è stato un fervere di preparativi fatto con gioia che è arrivato a coronamento di un percorso di studio e comprensione delle diverse abilità . L’anima di questo legame con Villa Angela è il prof Musumarra che si spende ,prima di tutto nelle classi, per far comprendere ai ragazzi, e anche a noi adulti la disabilità soprattutto mentale. I ragazzi di Villa Angela non sono bambini verso i quali è spontaneo il gesto di tenerezza ma sono bambini dentro, con gli stessi occhi brillanti davanti ad un pacco regalo, con la stessa gioia ed entusiasmo nei balli di gruppo , con lo stesso disarmante sorriso quando ti dicono ” Tornate presto”

Tutto questo è stato possibile solo perchè è stato fatto con il cuore, non solo da chi è stato fisicamente presente in queste giornate ma anche da chi, per motivi vari, non ha potuto esserci , da chi come i ragazzi che non abbiamo potuto portare , ci hanno detto “Non è giusto! l’anno prossimo veniamo con i nostri mezzi a costo di fare un’assenza a scuola “

Missione compiuta ! Le feste sono finite , ogni anno c’è un gran lavoro per le giornate della solidarietà , ogni plesso ha vissuto giornate intense soprattutto nei laboratori di cucina dove si sono preparati un numero esorbitante di pietanze,  dove nessuno si è risparmiato e poi la realizzazione di un progetto che parla di solidarietà , di servizio, di integrazione che ha visto in campo ogni comparto della scuola ….Ma non può essere solo a Natale!

Siamo pronti a ripartire con progetti, iniziative , attività che nella nostra scuola hanno sempre trovato la collaborazione di tutti.

gg

articoli pubblicati sull’argomento

http://www.thevoicekw.it/index.php/710-a-villa-angela-festa-grande-di-solidarieta-e-integrazione-sociale-con-gli-studenti-e-docenti-dell-istituto-alberghiero-karol-wojtyla

http://www.thevoicekw.it/index.php/709-la-comunita-di-s-egidio-palcoscenico-di-incontro-e-aggregazione-sociale-con-l-istituto-alberghiero-wojtyla